Written by 09:22 Home, Science

Essere mancini è questione di geni

Chi usa la mano sinistra ha una mutazione genetica rara (forse)

Mani

Se sei mancino e hai sempre voluto far parte degli X-Men, questa è la tua occasione.
Uno studio condotto dall’Istituto Max Planck per la Psicolinguistica di Nijmegen, nei Paesi Bassi[1], ha migliorato la comprensione sulla genetica che si cela dietro i meccanismi dei mancini e destrorsi che, fino a poco tempo fa, erano ignoti a molti ricercatori.

Essere mancini è questione di geni: i risultati dello studio

Per ogni cento persone che nascono sulla Terra, dieci sono mancine. Questa condizione ha da sempre appassionato gli scienziati che, però, non sono stati in grado di trovare le risposte ai loro quesiti. Quello che era già noto riguarda il maggiore sviluppo della dell’emisfero destro del cervello, tipica di chi usa più abilmente la mano sinistra.
Questa abilità si “costruisce” nei primi anni di vita, in pieno sviluppo cerebrale del bambino[2]. Ed è proprio questo particolare, che ha lasciato intendere agli studiosi che i geni devono giocare un ruolo all’interno dello sviluppo di questa capacità.
Un paio di anni fa, sulla rivista Nature, è stato già pubblicato uno studio sui mancini, che rivelava l’esistenza di ben 41 mutazioni genetiche coinvolte nell’ ”asimmetrismo” cerebrale.

Il focus di questa ricerca esaminava il ruolo dei microtubuli nelle varianti genetiche comuni, strutture rigide intracellulari costituite da una classe di proteine chiamate tubuline, che fanno parte dell’impalcatura che compone le cellule.
Nello studio condotto dai ricercatori olandesi, il focus si modifica leggermente, prendendo in esame le possibili varianti genetiche, questa volta rare, coinvolte nella lateralità dello sviluppo cerebrale, e che colpiscono meno dell’1% della popolazione. È proprio tra queste variazioni che si cela il gene del “mancinismo”.

Essere mancini è questione di geni: TUBB4B, il gene eletto

Il team di ricercatori si è rivolto ad alcune biobanche, che raccolgono e conservano materiale biologico (naturalmente è un servizio senza scopo di lucro diretto), da cui hanno potuto esaminare i dati di 350.000 mila individui, nello specifico circa 38.000 persone mancine e circa 315.000 destrorsi[3]. In particolare, hanno indagato tra i loro genomi, gli esomi, cioè una parte del genoma che codifica per le proteine ​​che creano i microtubuli.
E qui la scoperta: un gene chiamato TUBB4B ha 2,7 volte più probabilità di contenere varianti codificanti rare nei mancini[4]. In altri termini, se si è mancini, si ha tre volte in più la probabilità di avere una mutazione rara del genoma, che meno dell’1% della popolazione possiede.

Tuttavia, alla pubblicazione di questi risultati non sono mancate alcune polemiche. Come sottolinea Gemma Marfany, professoressa di Genetica all’Università di Barcellona e capogruppo del CIBERER (Centro di investigazione biomedica), il valore statistico di questi numeri non può avere una grande rilevanza in quanto le cifre su cui si basano sono molto basse, troppo da poter dare per assoluto che il gene TUBB4B sia determinante per lo sviluppo di questa caratteristica[5]. Lo studio andrebbe ripetuto su campioni molto più ampi.

Insomma, forse è ancora presto per parlare di X-Men, ma non c’è alcun dubbio che fare tutto con la mano sinistra sia una prodezza fisica!


[1] ANSA, Rare varianti genetiche tracciano la firma dei mancini, articolo consultabile integralmente al link https://www.ansa.it/canale_scienza/notizie/ragazzi/news/2024/04/08/rare-varianti-genetiche-tracciano-la-firma-dei-mancini_a1556d70-7d6a-4108-9e20-a39d891d65f5.html

[2] Scienze Notizie, Sei mancino? La causa potrebbe essere una mutazione genetica “rara”, articolo consultabile per intero al link https://www.scienzenotizie.it/2024/04/03/sei-mancino-la-causa-potrebbe-essere-una-mutazione-genetica-rara-4882959

[3] Ibidem.

[4] Nature, Exome-wide analysis implicates rare protein-altering variants in human handedness, articolo al link https://www.nature.com/articles/s41467-024-46277-w

[5] Scienze Notizie, Sei mancino? La causa potrebbe essere una mutazione genetica “rara”, articolo consultabile per intero al link https://www.scienzenotizie.it/2024/04/03/sei-mancino-la-causa-potrebbe-essere-una-mutazione-genetica-rara-4882959



Autore articolo

Sara Giovannoni

Sara Giovannoni

Redattrice

Copywriter pubblicitario, cinefila, nerd.
 Cerco di vivere la vita sempre con la curiosità e lo stupore di un bambino.
Amo scrivere delle cose che mi appassionano,
ecco perché spero di pubblicare, prima o poi, il mio libro sul Giappone.
 
Intanto keizoku wa chikara nari. 
Se volete, andate a cercare il significato!

(Visited 18 times, 1 visits today)
Close